INFORMAZIONI UTILI SULLA DIETA PER AFFRONTARE L'ALLERGIA AL NICHEL E TANTE ALTRE INFORMAZIONI.

 Questo articolo è dedicato a tutti coloro che hanno attestato grazie ai propri medici, di avere un'allergia al nichel.

Ecco perché non vogliamo parlare di come appurare la malattia in se,quindi non parliamo di sintomi test da effettuare o altro. 

Ma anzi, vogliamo passare al livello successivo,quindi andare direttamente al sodo e parlare di come affrontare il problema dell'allergia al nichel a livello alimentare. Capirai bene, quali sono gli alimenti che contengono questo materiale e saprai come indirizzarti al meglio verso una dieta sana ed equilibrata.

L'OBIETTIVO DI UNA DIETA E' QUELLO DI DIMINUIRE L'ASSUNZIONE DI NICHEL


L'unica vera cosa certa che si sa,quando si stila una dieta per combattere l'allergia al 
nichel, è sicuramente che si deve diminuire l'assunzione di alimenti ad alto contenuto
di nichel.

Per il resto, questo campo, è un libro aperto,che lascia spazio a opinioni diverse tra
loro. Molti dicono che alcuni alimenti vanno completamente aboliti,altri invece dicono
 che gli stessi elementi vanno diminuiti e non aboliti.

L'unica cosa sulla quale tutti gli esperti sono concordi, è, ovviamente,che bisogna 
almeno diminuire l'assunzione,quindi una dieta, è assolutamente da fare per chi è 
allergico al nichel.

altra considerazione da fare:

OBIETTIVO DI UNA DIETA PER L'ALLERGIA AL NICHEL: DIMINUZIONE E 
NON ELIMINAZIONE

Chi è allergico al nichel,spererebbe sicuramente in una dieta portata all'eliminazione
 totale del nichel,come capita solitamente per qualsiasi tipo di allergia 
(allergia alle nocciole? Si tolgono completamente cibi contenente qualsivoglia tipo di nocciola:intera,granella,farina ecc).

Ma questo nel caso del nichel,non è possibile assolutamente:questo metallo si trova 
praticamente dappertutto e quindi eliminare il nichel starebbe a significare eliminare
 la quasi totalità dei cibi presenti sulla terra.Ciò porterebbe alle lunghe,a pesanti 
deficit di vitamine,proteine,carboidrati e quindi si andrebbe a curare l'allergia al 
nichel prendendosi tante altre malattie.

Una dieta del genere quindi prevede sicuramente una drastica diminuzione di 
assunzione del nichel,ma non l'eliminazione.


Speriamo, con questo blog, di dare talmente tante informazioni sul tema "dieta
 e allergia al nichel", da poter aiutare tutti coloro che soffrono di questa patologia. 
Soprattutto per riuscire a trovare una dieta personalizzata al massimo al tuo stile 
di vita.

VARIABILE DA CONSIDERARE IN UNA DIETA PER L'ALLERGIA AL

 NICHEL:CHE TIPO DI ALLERGIA E?


Per affrontare il discorso di "allergia al nichel e dieta" bisogna anche tener conto di 
che tipo di allergia si ha di preciso: è una dermatite da contatto causata dal nichel 
o è una semplice intolleranza?Oppure è'un'allergia sistemica al nichel?

Lo stesso alimento, può causare diversi sintomi a seconda del tipo di problema che si 
ha con il nichel,e anche sintomi uguali comunque,possono manifestarsi con gravità 
differenti nelle varie patologie legate al nichel.

E' fondamentale quindi, accertare con chiarezza la patologia/condizione che si ha in 
relazione a questo metallo,perché se no, si potrebbe andare incontro ad una dieta 
fasulla o addirittura controproducente.

DIETA:L'ASSORBIMENTO DEL NICHEL E' UN FATTORE DA

 CONSIDERARE


Chi è allergico al nichel sa quanto sia importante svolgere una dieta ad hoc per 
questo problema. Tuttavia scriviamo questo post per affermare che non bisogna 
solamente conoscere la percentuale di nichel in un determinato alimento o sapere 
solo quali sono gli alimenti proibiti.

Entrano in gioco,che lo vogliate o no, anche altri fattori non meno importanti, e uno
 di questi è proprio

L'ASSORBIMENTO DEL NICHEL.

E' una variabile che conta eccome e lo sottolineiamo questo, perché esistono dei cibi
 e dei microelementi che inibiscono più o meno l'assorbimento del nichel.

Per fare un esempio: se l'alimento A contiene il doppio di nichel di un alimento 
che chiamiamo B, non significa che permetta un assorbimento maggiore di nichel.
Può capitare che anche se l'alimento A contenga il doppio di nichel rispetto a B, 
ha al suo interno microelementi che magari inibiscono l'assorbimento di nichel in
 misura maggiore dI B.

Quindi è ovvio, che non conta solo la quantità di nichel presente in un alimento,
ma anche quanto di questo nichel viene assorbito.

Il discorso è abbastanza complesso e entrano in gioco tante componenti, però
 questo post vuole assolutamente farti capire questo concetto:

NON CONTA SOLO QUANTO NICHEL CI SIA IN UN ALIMENTO,MA ANCHE IL LIVELLO 
DI ASSORBIMENTO DEL NICHEL DI UN ALIMENTO.


MICROELEMENTI CHE INIBISCONO L'ASSORBIMENTO DEL NICHEL

Tra i vari microelementi che giocano a sfavore dell'assorbimento di nichel, da parte 
del nostro corpo,vengono annoverati sicuramente la VITAMINA C e il FERRO.

Questi due elementi,infatti, riducono l'assorbimento di nichel e perciò potrebbero 
essere considerati da un nutrizionista o dietologo, nel momento in cui prepara una
 dieta ad hoc proprio per chi sia allergico al nichel.

ALLERGIA AL NICHEL:DISCORDANZE ALIMENTARI IN LETTERATURA


Uno dei più autorevoli ebook informativi sull'allergia al nichel, ovvero l' ebook

"ALLERGIA SISTEMICA AL NICKEL E DIETA-di Silvio Pizzutelli"

ci fa notare in maniera chiara come ci siano delle discordanze alimentari fra diverse
 fonti letterarie che parlano proprio dell'allergia al nichel legata all' alimentazione. 
In poche parole, 6 differenti fonti diverse, non usano lo stesso metro di giudizio su 
ogni identico elemento. Per capirci: sul pomodoro per esempio, 3 di queste fonti 
concordano la stessa cosa,mentre le altre 3 ne affermano un'altra. 
E questo praticamente su ogni alimento,eccetto uno (scoprirai più avanti qual'è)

Cosa ci fa capire questo?

Che non tutti i medici, non tutti gli esperti del tema "allergia al nichel e dieta" sono 
d'accordo all'unanimità sul tipo di dieta universale da applicare a chi soffre di allergia 
al nichel. 

Tuttavia, è bene citare gli alimenti da eliminare, sui quali almeno 5 fonti su 6 sono
 d'accordo:

- NOCI
- NOCCIOLE
-MOLLUSCHI (COZZE,OSTRICHE,ECC...)
-CIBI IN SCATOLA
-FAGIOLI
-ARACHIDI O NOCCIOLINE
-PISELLI

E citiamo ovviamente,anche l'unico alimento che queste 6 fonti,eliminano
 all'unanimità:

-CACAO E CIOCCOLATO

Questi, in sintesi, sono gli alimenti maggiormente contestati a chi soffre di 
allergia al nickel, perciò andrebbero evitati secondo gran parte degli esperti.

IL FUMO DI SIGARETTA CONTIENE NICHEL QUINDI E' DA TENER 

CONTO IN UNA DIETA?


La combustione di sigaretta,è ormai accertato scientificamente, contiene nichel,
di conseguenza la persona allergica al nichel, che fuma regolarmente,dovrà o meno
 porsi il problema di ciò?

C'è chi dice si,c'è chi dice no.

Però il fatto che si assume comunque nichel fumando, e considerando che 
il fumo in se fa male, dovrebbe far riflettere sulla seria e grande opportunità di

SMETTERE DI FUMARE!!!!

Anche chi non è allergico al nichel dovrebbe farlo e probabilmente chi è allergico lo 
dovrebbe considerare ancora di più.

Ma perchè c'è chi dice influisce anche il fumo sull'assunzione di nichel fumando 
sigarette e chi invece non considera ciò influente?

Questo non lo sappiamo dire con certezza,però sappiamo con assoluta fermezza 
che la contraddittorietà con la quale viene affrontato il problema in questione a
 livello mondiale,non ci fornisce una risposta al quesito.

Ripetiamo però che fumare fa male quindi nel dubbio è meglio smettere non
 credete?


PER ULTERIORI INFORMAZIONI E PER FAR PARTE DI UNA COMMUNITY 
DOVE POTERSI CONFRONTARE CON ALTRE PERSONE CHE SOFFRONO DI 
ALLERGIA AL NICHEL ESISTE UN GRUPPO FACEBOOK CHE TROVI QUI:


Se hai trovato utili queste informazioni, sicuramente troverai interessanti altri nostri
 articoli che trovi sulla barra a destra! Grazie