COME GIOCARE A GOLF: ABBIGLIAMENTO, FERRI DEL MESTIERI, E AREA DI GIOCO

Buona lettura

IL GOLF COME GIOCO MONDIALE

Il golf è uno sport molto diffuso nel mondo e come il tennis e altri sport molto diffusi, necessita di molta pratica e soprattutto, per un aspirante giocatore di golf, anche non professionista, c'è la necessità di imparare subito la correttezza dei colpi per non intraprendere grossi errori che potrebbe protrarsi nel tempo causando poi una innumerevole perdita di tempo nella loro correzione.

Questa guida pratica ti svela come poter da subito imparare la teoria del gioco del golf, e poterla mettere in pratica con un professionista.


GIOCARE A GOLF: L'ABBIGLIAMENTO

Donne: consigliatissimi pantaloni della tuta, comodi, o una gonna che arrivi fino alle ginocchia. Magliette col colletto a maniche corte anche sintetiche.


Uomini: pantaloni lunghi ma molto leggeri, e un maglioncino molto leggero a V. D'estate magliette col colletto, anche sintetiche e a maniche corte


Sia per gli uomini che non per le donne, sono consigliate le scarpe da golf, simili a scarpe da ginnastica, con la suola di gomma molto resistente e allo stesso tempo eleganti al punto giusto.

E' bene precisare che non esiste una regola ben precisa, tuttavia, è consigliato non vestirsi come un  calciatore o tennista, perché ogni sport viene identificato anche con l'abbigliamento.

Il colore bianco va per la maggiore, ma non è una regola, questo va precisato.

Il cappellino, o la "visiera" sono molto utili per completare l'abbigliamento perché riparano la vista dl sole permettendo colpi migliori senza distrazioni. E inoltre proteggono la testa dai raggi solari, calcolando che le partite a volte durano molto.

GIOCARE A GOLF: GLI ACCESSORI FONDAMENTALI

Guanti da golf:  non tutti lo usano, solitamente i professionisti lo adottano perché essendo i guanti in pelle, permettono una maggiore presa durante il colpo, senza eventuali scivolamenti della mano o ripercussioni sulla pelle.


Sacche:  servono per contenere le mazze e altri accessori e sono consigliate a chi vuole praticare regolarmente il gioco del golf, dopo aver imparato almeno a livello pratico, i colpi fondamentali.


Ombrello: utile visto che a volte le partite durano abbastanza a lungo da poter subire cambiamenti climatici. Con un ombrello ci si protegge dal troppo caldo e dalla pioggia, durante le attese dei colpi dell'avversario.


Alza-pitch:  questo accessorio serve ad alzare la pallina da golf durante i colpi nel green, in maniera tale da non creare grossi buchi nel terreno, in caso di inesperienza.

Marchino: serve quando le palline dei giocatori stanno troppo vicine e per uno dei due potrebbe quindi essere troppo difficile colpire la propria perché ostacolata dall'altra: si toglie quella che ostacola e al suo posto si mette un marchino che segnala la sua posizione.

Tee: serve per alzare di molto la palla nel caso del primo colpo, per rendere molto più facile il colpo di un esordiente senza pericolo di creare buche o di non prendere la pallina.


IL TERRENO DI GIOCO DEL GOLF

Il golf si gioca su una vasta area che conta diverse tipologie di di terreno. Il percorso del golf è formato da 18 buche e la distanza tra una buca e l'altra varia e non è sempre uguale, può essere corta o molto lunga, addirittura oltre mezzo chilometro a volte.


Le diverse aree che presenta un percorso di gioco del golf sono:

TEE DI PARTENZA: pratino lineare senza ostacoli che ospita il primo colpo della gara

GREEN: simile al tee di partenza, ma con la differenza che ospita la buca segnalata da una bandierina. La buca di solito ha un diametro di 10 cm circa, lo stesso l'altezza.

FAIRWAY: corrisponde alle zone di erba rasara che si trovano tra le varie buche.

OSTACOLI: zone che ostacolano il raggiungimento della buca, e sono i bunker di sabbia, i fossati , gli alberi e le pozze d'acqua.

I "FERRI DEL MESTIERE" PER GIOCARE A GOLF: I BASTONI

Solitamente chiamate "mazze", in realtà corrispondono ai bastoni e servono per colpire la 'palla nelle diverse zone dell'area di gioco. Sono divise in:

LEGNI, FERRI E PUTTER.

Esistono diversi tipi di putter e si usano per colpire la palla quando è sul green ,quindi per cercare di mandarla in buca.


I legni anche se si chiamano così possono essere di metallo leggero, plastica e anche legno e anche in questo caso ne esistono diversi tipi. Ogni legno ha un proprio numero che va dal numero 1 al numero 7 e la differenza sta nel cosiddetto loft, cioè l'inclinazione della testa di ogni legno. Più è alto il loft, più è grande l'inclinazione della testa; e più alta sarà la traiettoria di una pallina.

I legni servono per creare lunghi lanci delle palline.


I ferri 

I ferri sono 5 e anche in questo caso si differenziano per inclinazione della testa. I ferri permettono tiri più corti che si avrebbero usando i bastoni e quindi sono utili per le breve distanze.

Eccoli nel dettaglio: ferro 6-7-8-9, Pitching wedge, Sand-iron

COME ORIENTARSI NELLA SCELTA DEI BASTONI

Se ti accingi a giocare per la prima volta a golf, non necessiti di comprare un set intero che comprenda tutti i legni, ferri e putter; sia chiaro questo. Puoi usufruire di quelli dei circoli se lo permettono all'inizio; e subito dopo acquistare i primi bastoni, magari 3 legni, 2 ferri e un putter; anche se non esiste una regola fissa e dipende da quanto tu sia portato, e soprattutto dalle tue esigenze (anche economiche).

I "FERRI DEL MESTIERE" PER GIOCARE A GOLF: LE PALLINE

Le palline da golf sono fatte in caucciù e ricoperte all'esterno da materiali specifici come il surlyn. Sono di colore bianco e le fossette che sembrano tanti buchi, servono per dare la miglior precisione possibile alla traiettoria.




Condividi questo articolo se lo hai trovato utile, o consiglialo a qualche amico

copyright foto: freedigitalphotos.net